FileSharing, Hollywood denuncia Hotfile

Da quando Megavideo e Megaupload sono stati chiusi, ci si interroga se il file sharing stia davvero per morire o possa in qualche modo risorgere. Beh, a quanto stiamo vedendo, possiamo affermare con sicurezza che questo mondo sta per terminare, e ovviamente le grandi case cinematografiche e discografiche, spingono perché questo scambio di file termini nel minor tempo possibile.

Oggi vogliamo parlarvi di una denuncia fatta dai maggiori produttori di Hollywood, che hanno denunciato un noto sito di hosting: ovvero Hotfile. Nella denuncia, si legge che Hotfile “ha dichiarato di voler competere con Megaupload”, affermando inoltre che il business del sito è praticamente identico a quello di Kim Dotcom, proprietario di Megavideo e Megaupload. Da circa tre anni Hotfile è in rete, e bisogna dire che ha sempre offerto la possibilità agli utenti di segnalare file coperti da copyright, oltre a rimuoverli velocemente se ce ne fosse il bisogno. Il proprietario di Hotfile, Anton Titov, viene accusato di non fare nulla per scoraggiare la brutta abitudine di violare il copyright, ma in sua difesa, Titov, dichiara di essere solo responsabile per quanto riguarda le questioni tecniche e di aver messo a disposizione uno strumento per rimuovere tutti i file illegali. Staremo a vedere come andrà a finire.

Articoli molto simili

0 Commenti

  1. alex

    ma non capiscono che questi siti non servono solo per scaricare film

  2. David

    Su youtube c’è tanto di quel materiale pirata da far impallidire jack sparrow ma nessuno si azzarda a chiudere un colosso . To big to fail !

Lascia la tua opinione