La risposta di Apple alle manipolazioni dei servizi dell'App Store

maikol schiavon
28 apr 2012

All’inizio di quest’anno è stata resa pubblica la notizia che sosteneva che alcuni sviluppatori attraverso squallidi servizi di marketing falsificavano i numeri dei download, permettendo alle loro app di scalare le classifiche dell’App Store. Riuscendo anche nell’intento di essere presenti nella lista delle 25 migliori applicazioni gratuite.

Questo è possibile grazie al modo in cui l’App Store funziona. Inoltre grazie a questo stratagemma qualsiasi applicazione che irrompe nella lista delle applicazioni top 25 (gratis o a pagamento) vede di solito un esponenziale aumento dei download. Ora sembra che Apple dopo la recente acquisizione di Chomp, ovvero la società che ha creato il popolare software che permetterebbe di scoprire quali app hanno eseguito questa operazione, ci fa pensare ad una imminente riprogettazione dell’App Store.

Articoli molto simili

Lascia la tua opinione