Apple vs FBI: l’intervento di Obama

Apple vs FBI: l’intervento di Obama

--

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama durante un suo intervento al South by Southwest Interactive (intervento inizialmente incentrato sull’impegno civico nel ventunesimo secolo) ha affrontato e commentato la controversia Apple vs FBIdi cui già avevamo parlato in precedenza.

Apple vs FBI

“Non si può prendere una visione assolutista sulla crittografia”

Obama ha dichiarato di non voler prendere una specifica posizione sulla disputa di Apple contro FBI, concentrando il suo intervento specificamente sulla questione della Privacy e della sicurezza.

Affermando che le società tecnologiche “non possono avere una visione assolutista sulla crittografia”, il presidente ha sostenuto che bisogna trovare un equilibrio tra la crittografia, la privacy e la necessità del governo di indagare sui crimini.

Nonostante, lui stesso assicura che il governo americano non può , “volenti o nolenti”,  entrare negli iPhone dei cittadini senza una supervisione e una giusta causa. Ha affermato anche che saranno necessari dei vincoli per assicurare una società sicura e civile.

Si parla quindi di vere e proprie leggi ad hoc, che verranno emanate per essere in grado di affrontare la questione nel modo più corretto. La soluzione si troverà, probabilmente, creando una backdoor in iOS utilizzabile esclusivamente dal governo americano, con codici che verranno tenuti al sicuro e utilizzabili dal minor numero di persone possibile.

Ecco il video integrale dell’intervista in lingua originale.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO