‘Apriti sesamo’, anzi ‘Flash!’… in futuro la porta di casa si aprirà...

‘Apriti sesamo’, anzi ‘Flash!’… in futuro la porta di casa si aprirà così!

flash aprire porta

Le porte si apriranno in futuro con il flash dello smartphone? No, non è una bufala. Si tratta piuttosto di una grande invenzione che ha già fatto sobbalzare dalla sedia i colossi venture capitalist della Silicon Valley. Il progetto di questa super novità tecnologica verrà di fatto terminato alla fine del prossimo anno. Tutto nasce grazie all’idea di cinque studenti: tra questi, c’è anche un valdostano, Julien Roux, di 24 anni. Intanto scoprite il dirigibile del futuro, che ha l’aspetto… di un fondoschiena!

KEYLIGHT: BASTA IL FLASH PER APRIRE LA PORTA DI CASA

Si chiama Keylight. Come si può facilmente intuire dal nome, si tratta di una chiave di luce che dovrebbe prendere il posto, in futuro, di toppe, lucchetti, chiavi, portiere delle auto e quant’altro. Un progetto che ha preso il via a febbraio di un anno fa, in Francia. Ovviamente, il gruppo di studenti ha cercato di trovare una soluzione per l’apertura di porte, portiere della macchina e così via, senza usare alcuna chiave, garantendo comunque la massima sicurezza. Da qui, l’idea di usare il flash dello smartphone.

PRIMI TEST DEL PROTOTIPO ENTRO FINE 2016 IN VALLE D’AOSTA

Un’idea che potrebbe essere sicuramente rivoluzionaria per quanto riguarda b&b e l’affitto di case-vacanza, oppure bike e car sharing. Il vantaggio è quello di non dover più consegnare fisicamente le chiave al cliente. Il feedback su questo incredibile progetto che usa il flash dello smartphone per aprire la porta di casa ha già raccolto ottime valutazioni da personaggi famosi. Mike Reiner di Amazon e Rune Bentien di Google, giusto per citarne due, erano entusiasti del progetto e hanno dato indicazioni al gruppo di studenti per realizzare una startup che possa avere successo. Per la fine del 2016 verrà realizzato un prototipo che dovrebbe somigliare quasi completamente al prodotto che verrà commercializzato. La sperimentazione del prototipo dovrebbe avvenire secondo il metodo living lab in Valle d’Aosta.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO