Google Pixel, prezzi alle stelle: ma provate a schizzare un po’ d’acqua…

Google Pixel, prezzi alle stelle: ma provate a schizzare un po’ d’acqua…

google pixel

Google Pixel è di certo una delle novità più interessanti di quest’ultima parte di 2016, lato smartphone. Il nuovo top di gamma di Mountain View ha alcune caratteristiche di primo piano ma la scelta di proporlo a prezzi top (per intenderci, siamo sulla stessa linea di iPhone 7) ha lasciato perplessi.

PRESTAZIONI GOOGLE PIXEL INFERIORI AI TOP DEL MERCATO

Nei giorni scorsi abbiamo mostrato, ad esempio, come dal punto di vista prestazionale Google Pixel sia ancora lontano sia dal top di gamma Apple che dal Galaxy S7. Potenza processore e fotocamera sono finiti sotto accusa, ulteriore dimostrazione che sparare prezzi così alti è stata forse una mossa un filo supponente. Nemmeno Huawei, con device più che rispettabili, ha osato tanto.

GOOGLE PIXEL NON HA CERTIFICAZIONE IP67

Un’ultima mancanza, piuttosto grave per uno smartphone di questo livello in questo preciso momento storico, è la mancanza della certificazione IP67, quella che in pratica dimostra l’impermeabilità (un metro di profondità e non più di 30 minuti) di un dispositivo. Pixel si ferma alla IP53: è abbastanza resistente alla polvere e allo sporco (il 5 è dato su una scala da 1 a 6), ma coi liquidi è una mezza tragedia. Un acquazzone improvviso, acqua che cade sul tavolo: dovesse passare più di qualche secondo, lo smartphone rischierebbe di essere inutilizzabile. Con buona pace dei 900 euro (XL da 32 GB, per il 128 GB si sfonda quota 1000 euro) spesi.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO