Pixelmator Pro 1.5.4 su Mac aumenta la risoluzione delle immagini

Gli sviluppatori di Pixelmator Team (qui la nostra intervista) hanno rilasciato Pixelmator Pro 1.5.4, importante aggiornamento del pluripremiato software Mac per l’editing e ritocco di immagini.

L’aggiornamento in questione integra la “ML Super Resolution”, funzionalità che sfrutta il machine learning per aumentare la risoluzione delle immagini sfruttando tecniche di apprendimento automatico definite “all’avanguardia”.

“Negli ultimi anni il Machine Learning si è rivelata la tecnologia più interessante nell’ambito dell’editing delle immagini e l’abbiamo sfruttata appieno con una serie di funzionalità specifiche”, riferisce Saulius Dailide, uno dei fondatori di Pixelmator Team. “Grazie alla nuova funzionalità ML Super Resolution, gli utenti possono incrementare la risoluzione di qualsiasi immagine con un click, mantenendo allo stesso tempo la qualità, operazione semplicemente impossibile senza il ricorso all’IA”.

“ML Super Resolution” è stata integrata sfruttando la tecnologia Core ML 3 e secondo gli sviluppatori è il primo tool di questo tipo disponibile per i consumatori. Sfruttando particolari tecniche di apprendimento automatico, la funzione consente di incrementare la risoluzione delle immagini – siano esse foto, illustrazioni, dipinti o disegni – pur conservando texture, bordure e altri dettagli. Altra peculiarità di questa funzione in fase di upscaling (‘incremento della risoluzione) è la rimozione di “intelligente” di rumore e artefatti frutto delle tecnologie di compressione delle immagini. La funzione può essere richiamata con un click, come algoritmo quando si modifica la dimensione dell’immagine o come algoritmo quando si ridimensiona un oggetto rispetto a un punto di riferimento (vale a dire il punto fisso delle trasformazioni).

La tecnologia alla base dell’upscaling di “ML Super Resolution” crea una rappresentazione dell’immagine con oltre 100 canali di profondità, individuando caratteristiche quali angoli, pattern, texture, gradienti e colori. I canali sono poi scalati separatamente e ricombinati in un’unica immagine. Tutto ciò avviene in pochi secondi sui Mac recenti; su dispositivi più vecchi potrebbe essere necessario anche più di un minuto. Le performance sono migliori sulle macchine con più GPU o eGPU AMD Navi.

Pixelmator Pro 1.5.4 migliora anche la funzionalità ML Denoise, camera noise e lo strumento per la rimozione degli artefatti. Gli sviluppatori affermano che ML Denoise è dalle 2 alle 4 volte migliore nei tempi di analisi e rimozione del rumore.

Pixelmator Pro 1.5.4 richiede macOS 10.13 o versioni seguenti, “pesa” 178,7 MB ed è in vendita a 43,99 euro sul Mac App Store.

Fonte: Macitynet.it